Stradella è stata per molti decenni uno dei principali centri di produzione della fisarmonica al mondo. Un primato durato fino agli anni '60 di cui esistono importanti testimonianze all'interno del Museo della Fisarmonica situato all'interno di Palazzo Garibaldi, in via Montebello. Qui si trova custodita una delle prime fisarmoniche prodotte da Mariano Dallapé nel 1876. Visto il successo ottenuto da questo primo esemplare, l'artigiano decise di aprire una bottega per avviare la propria attività. Dallapé diede l'esempio e altri lo seguirono. In pochi anni proliferarono le botteghe che poi si trasformarono in vere e proprie fabbriche.

Il Museo della Fisarmonica è stato inaugurato il 22 maggio 1999. L'edificio si articola in tre diverse sezioni: un'area fotografica-documentaristica, una zona che riproduce fedelmente un laboratorio artigiano e una ampia sezione dedicata all'esposizione strumentale. Visitare il Museo di Stradella consente di scoprire i segreti di una ricca e affascinante produzione e di osservare l'evoluzione della fisarmonica dalla prima produzione al periodo di declino.